L’Umbria che non ti aspetti. Il Torchio che stampó le prime copie dei Promessi Sposi, ritrovato a Foligno.

SOTTO I SUOI «PIEDI» di ghisa è passata la storia d’Italia dall’Ottocento ai giorni nostri e poco più sopra, attraverso il pianale sormontato dalla pressa, sono uscite le prime diecimila copie a stampa de “I Promessi Sposi”. Il torchio tipografico che ha proiettato l’opera di Alessandro Manzoni nell’empireo della letteratura italiana «dorme» in una tipografia del centro storico di Foligno. Ed è una storia nella storia, oltre che un’eccezionale scoperta, ...